Penne alla Bandiera

20140130-141945.jpg

La pasta di oggi è molto patriottica: ha gli stessi colori della bandiera italiana e un gusto molto deciso, dovuto ai pomodori secchi.
Vediamola insieme.

Ingredienti:
– 250 gr di penne rigate;
– 8 pomodori secchi;
– 100 gr di ricotta fresca;
– olio evo q.b.;
– prezzemolo q.b.;
– parmigiano reggiano per guarnire.

Preparazione:

Iniziamo subito lessando le penne in abbondante acqua salata.

20140130-142331.jpg

Tagliamo i pomodorini a striscioline e saltiamoli in padella con un filo d’olio evo.

20140130-142424.jpg

Aggiungiamo la ricotta ai pomodorini.

20140130-142519.jpg

Allunghiamo tutto con un mestolo di acqua di cottura.

20140130-142611.jpg

Scoliamo le penne un minuto prima del termine della cottura e facciamole saltare assieme ai pomodorini e la ricotta, amalgamando bene il tutto.

20140130-142718.jpg

Aggiungiamo abbondante prezzemolo tritato e continuiamo ad amalgamare.
Serviamo le penne ben calde, guarnendo i piatti con abbondante parmigiano grattugiato.
Buon appetito!

Annunci

Spaghetti Noci e Speck

20140126-141824.jpg

Questi spaghetti sono l’ideale per un pranzo domenicale a cui abbiamo pochissimo tempo da dedicare, senza rinunciare al gusto.

Ingredienti:

– 250 gr di spaghetti;
– 150 gr di speck;
– 4 noci grandi;
– 100 gr di mascarpone;
– 1 scalogno piccolo;
– olio evo q.b.
– mezzo bicchiere di vino bianco.

Preparazione:

20140126-142140.jpg

Tritate finemente lo scalogno e fatelo rosolare nell’olio d’oliva.

20140126-142248.jpg

Quando lo scalogno sarà diventato trasparente aggiungete lo speck tagliato a listarelle e fatelo scottare qualche minuto.

20140126-142354.jpg

Aggiungete il vino bianco e fate sfumare.

20140126-142443.jpg

Aggiungete le noci tritate molto grossolanamente (è bello che si vedano nel piatto e si sentano sotto i denti)

20140126-142550.jpg

Aggiungete quindi il mascarpone.
Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata; scolateli anche due minuti prima della cottura indicata, in questa ricetta sono buoni al dente.

20140126-142734.jpg

Aggiungete un mestolo di acqua di cottura alla padella col sughetto.

20140126-142825.jpg

Unite gli spaghetti è mescolate velocemente sopra una fiamma alta del gas, fino a quando il mascarpone non legherà gli ingredienti e l’acqua di cottura non sarà assorbita.

20140126-143007.jpg

Servite i vostri spaghetti ben caldi; se volete potete aggiungere un pizzico di noce moscata per aromatizzare il tutto.

Tiramisù ai lamponi

20130804-111126.jpg

Il caldo a volte contribuisce a far calare l’umore… Cosa c’è di meglio di un bel tiramisù per contrastarlo??
Allora mi sono dilettata nel preparare questo dolce delle nonne per eccellenza. Ho provato a fare una variante con i lamponi… Devo dire che è venuto veramente ottimo!!!
Provare per credere!

Ingredienti:
– 500 gr di mascarpone cremoso
– 5 uova (se sono grandi bastano 4)
– 5 cucchiai di zucchero
– 500 gr di lamponi (vanno benissimo anche quelli surgelati)
– mezzo bicchierino di limoncello
– 80 gr di zucchero
– una scatola di pavesini

Per lo sciroppo:
– 150 ml di acqua
– 80 gr di zucchero
– 80 gr di lamponi
– mezzo bicchierino di limoncello

Preparazione:
Per prima cosa occupiamoci dei lamponi.

20130804-111933.jpg

Mettiamoli in un pentolino con lo zucchero e il limoncello e facciamo cuocere per 5 minuti mescolando spesso.

20130804-112032.jpg

Ottenuto il risultato che vedete spegnamo il fuoco e mettiamo da parte.
Prepariamo ora lo sciroppo.

20130804-112223.jpg

Mettiamo di nuovo i lamponi, l’acqua, lo zucchero e il limoncello in un pentolino sul fuoco. Facciamo cuocere fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto del tutto.
Frulliamo il tutto con un frullatore a immersione e mettiamo da parte.

20130804-112418.jpg

Ora passiamo alla crema, il vero segreto per un ottimo tiramisù.
Prendiamo 2 terrine capienti: in una mettiamo gli albumi delle uova con un pizzico di sale, nell’altra mettiamo i tuorli con lo zucchero.
Con una frusta elettrica montiamo a neve ben ferma gli albumi.

20130804-112638.jpg

Mettiamo da parte e montiamo i tuorli con lo zucchero.

20130804-112731.jpg

Aggiungiamo gradualmente il mascarpone e continuiamo a montare con la frusta elettrica.

20130804-112833.jpg

Quando avremo ottenuto una bella crema senza grumi possiamo incorporare gli albumi.

20130804-112931.jpg

Mescoliamo con una spatola dal basso verso l’alto fino ad ottenere una crema omogenea.

20130804-113036.jpg

A questo punto possiamo (finalmente) montare il tiramisù: prendiamo una terrina rettangolare, inzuppiamo i pavesini nello sciroppo e disponiamoli sul fondo.

20130804-113236.jpg

Ricopriamo con uno strato di crema al mascarpone.

20130804-113319.jpg

Mettiamo ora uno strato di lamponi.

20130804-113411.jpg

Continuiamo con gli strati fino a terminare gli ingredienti. Quando il tiramisù sarà pronto consiglio di lasciarlo qualche ora in freezer, visto che ci sono le uova crude.
Poi possiamo tenerlo a scongelare in frigo la notte precedente al giorno che intendiamo consumarlo.
È anche sempre preferibile prepararlo il giorno prima, così che possa indurirsi e amalgamare meglio i sapori.

Come vi sembra?

20130804-113727.jpg

Fresh Summer Burger

20130730-072405.jpg

Visto che in questi giorni la temperatura in casa rimane stabile sui 28,3 gr anche con due condizionatori che vanno a tutta birra è assolutamente necessario inventarsi ricette fresche.
Anche l’hamburger viene quindi ripresentato in una versione più “mediterranea” e più leggera. Vediamola.

Ingredienti:
– 2 hamburger grandi (200gr l’uno circa)
– 2 panini al sesamo
– 2 fettine di mozzarella
– pomodorini a fettine
– lattughino
– 300 gr di patatine
– maionese
– ketchup

Preparazione:
Per prima cosa cuociamo le patatine in forno per circa 10/15 min. Saliamo a fine cottura.

20130730-073052.jpg

Scaldiamo la piastra e cuociamo i due hamburger.

20130730-073133.jpg

Una volta pronti tagliamo i panini al sesamo e mettiamoci dentro gli hamburger.

20130730-073225.jpg

Passiamoli in forno qualche minuto, in modo da tostare anche il pane.

Estraiamo la teglia dal forno e disponiamo sopra gli hamburger la mozzarella e i pomodorini a fettine.

20130730-073356.jpg

Prepariamo la salsa rosa mescolando ketchup e maionese. Mettiamone una parte sulla parte superiore del panino e aggiungiamo il lattughino.

20130730-073518.jpg

Chiudiamo i panini e impiattiamoli insieme alle patatine, guarnendo con un po’ di lattughino e la salsa rosa rimasta.
Fresco, vero?

Pizza margherita!

20130729-073138.jpg

La pizza è uno di quei piatti tipici che rende famosa l’Italia anche all’estero. È sfiziosa ed amata da grandi e piccini. Ho provato nel tempo varie ricette, ottenendo spesso veri e propri disastri… Finalmente ne ho trovata una che sembra andarmi a genio, vediamola insieme.

Ingredienti:

Per la pasta
– 250 gr di farina
– acqua calda qb
– mezzo cucchiaino di sale
– 2 cucchiai d’olio
– mezza bustina di lievito disidratato (ho provato tantissimi lieviti: in cubetti o di varie marche; l’unico con cui mi trovo bene è Mastro Fornaio)
– 1 cucchiaino di zucchero.

Per condire
– 8 cucchiai di passata di pomodoro
– sale qb
– un filo d’olio evo
– origano (opzionale)
– 80/100 gr di mozzarella Fiordilatte
– basilico fresco per guarnire.

Preparazione:
Per prima cosa mettiamo sul fuoco un pentolino d’acqua. Non facciamola bollire, rischiamo di scottarci dopo!

20130729-074013.jpg

In una capiente terrina mettiamo la farina.

20130729-074055.jpg

Aggiungiamo il sale, l’olio, il lievito e lo zucchero.

20130729-074141.jpg

Aggiungiamo gradualmente l’acqua calda e iniziamo a impastare con le mani.

20130729-074235.jpg

Impastiamo (in questi momenti mi sento di nuovo la bambina che giocava con il pongo!!!) fino a quando l’impasto diventerà morbido, compatto ed elastico.
A questo punto modelliamolo a forma di palla, ricopriamolo di farina e facciamo dei segni con le dita.

20130729-074503.jpg

A questo punto copriamo il tutto con un canovaccio pulito e lasciamo lievitare per non meno di 3 ore. Più l’impasto verrà lasciato a lievitare più la pizzà risulterà digeribile.

20130729-074651.jpg

Quando saranno passate le ore di lievitazione smembriamo la mozzarella con le mani in tanti pezzettini, mettiamola in un colino/scolapasta e lasciamo sgocciolare il liquido in eccesso.

20130729-074916.jpg

Nel frattempo prepariamo la salsa: mettiamo in una ciotolina la passata di pomodoro, uniamo il sale, un filo d’olio e una spruzzata di origano (se vi piace). Mescoliamo il tutto.

Togliamo il canovaccio e controlliamo la lievitazione della pasta. Dovrebbe aver circa triplicato il volume.

20130729-075209.jpg

Impastiamola velocemente e dividiamola in due parti. Con un mattarello infarinato stendiamo le due parti in modo da renderle il più sottile possibile.
Mettiamole in due teglie rotonde coperte di carta da forno e procediamo a guarnirle con il sughetto al pomodoro.

20130729-075446.jpg

A questo punto possiamo infornare le due pizze in forno caldissimo per 10 minuti.
Dopodiché le estraiamo, le guarniamo con la mozzarella sgocciolata e inforniamo di nuovo per 5 minuti.
Terminato il tempo le facciamo dorare altri 3 minuti con la funzione “Grill”.
Impiattiamo e serviamo le pizze guarnendole al centro con del basilico fresco.

Spaghetti cacio e pepe

20130724-074422.jpg

Ciao cari!
Oggi vi parlo della mia ricetta preferita in assoluto tra i primi romani: il cacio e pepe.
Nei ristoranti tipici sono soliti servire i tonnarelli, un tipo di pasta all’uovo, io vi propongo una variante più sbrigativa (ma sempre ottima!) con gli spaghetti!

Ingredienti:
– 250 gr di spaghetti
– 50 gr di pecorino romano grattugiato
– pepe qb

Preparazione:
Lessate la pasta in abbondante acqua salata.
Grattugiate il pecorino in una ciotola capiente.

20130724-074826.jpg

Aggiungete una dose abbondante di pepe (regolatevi anche in base ai vostri gusti).

20130724-074924.jpg

Quando la pasta sarà cotta aggiungete un mestolo di acqua di cottura nella ciotola con il pecorino; scolate la pasta e unitela agli altri ingredienti mescolando velocemente.

Il pecorino si scioglierà con l’acqua di cottura, formando una cremina.

Servite immediatamente spolverizzando i piatti con altro abbondante pecorino.

La ricetta è facilissima; a maggior ragione richiede la massima attenzione nella preparazione: basta poco perché la pasta venga o troppo secca (bisogna aggiungere acqua di cottura) o troppo morbida (basta aggiungere altro pecorino).
Io in ogni caso la adoro… La ordino sempre quando organizziamo le fraschettate ad Ariccia!

Tortellini con pancetta e piselli

20130723-073457.jpg

Buongiorno!
Oggi vi parlo di una ricetta golosissima e molto rapida; mi piacciono tantissimo le paste ripiene e mi piace proporle letteralmente in tutte le salse!
Vediamo insieme.

Ingredienti:
– 250 gr di tortellini al prosciutto
– 50 gr di pisellini (vanno bene anche quelli surgelati)
– 80 gr di pancetta affumicata
– un filo di olio evo
– parmigiano reggiano qb

Preparazione:
Per prima cosa cuociamo i pisellini al vapore con una vaporiera o con l’apposita funzione del microonde (in alternativa possiamo lessarli in acqua calda).

20130723-074005.jpg

Ricordiamo di lasciarli un po’ croccanti, in modo che non si spappolino nel sugo.
Prendiamo una padella antiaderente e scaldiamola sul fuoco vivace. Aggiungiamo la pancetta e facciamola abbrustolire.

20130723-074217.jpg

Quando la pancetta si sarà rosolata nel suo grasso spegnamo il fuoco, aggiungiamo un filo d’olio e uniamo i piselli.

20130723-074403.jpg

Facciamo saltare tutto insieme per qualche minuto, in modo da amalgamare i sapori, e teniamo da parte.
Lessiamo i tortellini in abbondante acqua salata, scoliamoli e procediamo con il condimento.

I tortellini, e qualsiasi tipo di pasta ripiena, hanno una struttura molto fragile. Per far si che non si rompano durante il condimento procediamo in questo modo: in una ciotola capiente versiamo una parte dei tortellini, a seguire un po’ di sughetto e per finire spolveriamo col parmigiano grattugiato. Proseguiamo con gli strati fino a esaurire gli ingredienti.

20130723-074826.jpg

Ora possiamo gustarci i nostri tortellini!
Buon appetito!

Spezzatino di manzo aromatico con riso basmati

20130722-073237.jpg

Ciao a tutti!
È da parecchio tempo che non scrivo, purtroppo sono in un periodo di forte stress e non sono più riuscita a trovare il tempo… Oggi recupero!
La recetta che vi propongo è un’ottima idea per preparare un buon piatto unico a base di carne, se non avete voglia di cucinare la solita fettina!
Vediamolo.

Ingredienti:
– mezzo scalogno
– 300 gr di carne di manzo
– una carota di media grandezza
– mezzo bicchiere di vino
– olio evo qb
– farina 00 qb
– mezzo cucchiaino di curry
– mezzo cucchiaino di cannella
– una spruzzata di noce moscata
– sale qb
– 110 gr di riso basmati.

Preparazione:

20130722-073803.jpg

Affettate lo scalogno a fettine sottilissime e fatelo rosolare dolcemente con l’olio in una padella fino a quando non diventa trasparente.

20130722-073926.jpg

Lavate e asciugate la carne e infarinatela. Aggiungetela allo scalogno e fatela arrostire qualche minuto a fiamma vivace.

20130722-074116.jpg

Aggiungete le carote tagliate a cubetti piccolissimi e fate rosolare ancora un pochino.

20130722-074213.jpg

Sfumate con il fino e fate evaporare. Salate, aggiungete curry, cannella e noce moscata e fate amalgamare ancora per qualche minuto.

Nel frattempo lessate il riso basmati in abbondante acqua salata per circa 10 minuti.

Impiattate mettendo il riso lessato con accanto lo spezzatino (abbiate cura di lasciare quest’ultimo morbido e succoso, se durante la cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete acqua calda).

Buon appetito!!!

Rollè di mozzarella

20130619-190425.jpg

Con questo caldo soffocante non viene voglia di accendere i fornelli…
Ecco una ricetta veloce e fresca in cui non si cuoce nulla.

Ingredienti:
– 1 rotolo di sfoglia di mozzarella
– qualche foglia di lattughino
– pomodorini pachino a fette
– una scatola di tonno sgocciolato

Preparazione:
Srotolate la sfoglia di mozzarella su un piano di legno. Metteteci sopra in ordine: prima le foglie di lattughino, poi i pomodorini a fettine sottili, poi il tonno sgocciolato a pezzettini.

20130619-190756.jpg

Arrotolate tutto aiutandovi con la carta che avvolgeva la mozzarella. Asciugate il liquido in eccesso.
Se volete potete legare il rotolo con dello spago da cucina e tagliare a fette, servendole come girelle, in modo che si veda il ripieno.

Caserecci alla robiola tartufata

20130618-231753.jpg

Mentre facevo la spesa al supermercato mi sono imbattuta nei formaggi Robiola ai vari gusti. Ho deciso di provare quello al tartufo, vediamo cosa è uscito!

Ingredienti:
– 250 gr di pasta casereccia di semola di grano duro
– un formaggio Robiola al tartufo
– sale qb

Preparazione:
La ricetta è veramente velocissima, va bene se si rientra tardi con una fame che non ci si vede…
Fate lessare la pasta in abbondante acqua salata.
Mettete il formaggio in una ciotola capiente e schiacchiatelo.
Quando la pasta è quasi pronta aggiungete al formaggio abbondante acqua di cottura e amalgamate, fino a quando non diventerà una cremina.

20130618-232511.jpg

Scolate la pasta al dente e unitela alla cremina nella ciotola. Mescolate tutto e servite immediatamente.

Se lo gradite potete spolverare i piatti con un po’ di parmigiano.