Pizza margherita!

20130729-073138.jpg

La pizza è uno di quei piatti tipici che rende famosa l’Italia anche all’estero. È sfiziosa ed amata da grandi e piccini. Ho provato nel tempo varie ricette, ottenendo spesso veri e propri disastri… Finalmente ne ho trovata una che sembra andarmi a genio, vediamola insieme.

Ingredienti:

Per la pasta
– 250 gr di farina
– acqua calda qb
– mezzo cucchiaino di sale
– 2 cucchiai d’olio
– mezza bustina di lievito disidratato (ho provato tantissimi lieviti: in cubetti o di varie marche; l’unico con cui mi trovo bene è Mastro Fornaio)
– 1 cucchiaino di zucchero.

Per condire
– 8 cucchiai di passata di pomodoro
– sale qb
– un filo d’olio evo
– origano (opzionale)
– 80/100 gr di mozzarella Fiordilatte
– basilico fresco per guarnire.

Preparazione:
Per prima cosa mettiamo sul fuoco un pentolino d’acqua. Non facciamola bollire, rischiamo di scottarci dopo!

20130729-074013.jpg

In una capiente terrina mettiamo la farina.

20130729-074055.jpg

Aggiungiamo il sale, l’olio, il lievito e lo zucchero.

20130729-074141.jpg

Aggiungiamo gradualmente l’acqua calda e iniziamo a impastare con le mani.

20130729-074235.jpg

Impastiamo (in questi momenti mi sento di nuovo la bambina che giocava con il pongo!!!) fino a quando l’impasto diventerà morbido, compatto ed elastico.
A questo punto modelliamolo a forma di palla, ricopriamolo di farina e facciamo dei segni con le dita.

20130729-074503.jpg

A questo punto copriamo il tutto con un canovaccio pulito e lasciamo lievitare per non meno di 3 ore. Più l’impasto verrà lasciato a lievitare più la pizzà risulterà digeribile.

20130729-074651.jpg

Quando saranno passate le ore di lievitazione smembriamo la mozzarella con le mani in tanti pezzettini, mettiamola in un colino/scolapasta e lasciamo sgocciolare il liquido in eccesso.

20130729-074916.jpg

Nel frattempo prepariamo la salsa: mettiamo in una ciotolina la passata di pomodoro, uniamo il sale, un filo d’olio e una spruzzata di origano (se vi piace). Mescoliamo il tutto.

Togliamo il canovaccio e controlliamo la lievitazione della pasta. Dovrebbe aver circa triplicato il volume.

20130729-075209.jpg

Impastiamola velocemente e dividiamola in due parti. Con un mattarello infarinato stendiamo le due parti in modo da renderle il più sottile possibile.
Mettiamole in due teglie rotonde coperte di carta da forno e procediamo a guarnirle con il sughetto al pomodoro.

20130729-075446.jpg

A questo punto possiamo infornare le due pizze in forno caldissimo per 10 minuti.
Dopodiché le estraiamo, le guarniamo con la mozzarella sgocciolata e inforniamo di nuovo per 5 minuti.
Terminato il tempo le facciamo dorare altri 3 minuti con la funzione “Grill”.
Impiattiamo e serviamo le pizze guarnendole al centro con del basilico fresco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...